Alla moda con le scarpe giuste fascino del tacco

fascino-del-tacco

Alla moda con le scarpe giuste fascino del tacco. Scarpe scarpe e ancora scarpe… le vediamo, ce ne innamoriamo, ne acquistiamo di mille tipi e colori ma, trascinate dall’estetica, spesso non pensiamo al benessere dei nostri piedi (almeno finché non gridano vendetta). Gli specialisti consigliano il tacco largo altezza 5 centimetri, che

ammortizza il passo, non espone a traumi la schiena e stimola l’azione di pompa del cuore, ma l’eccezione è sempre concessa. Ecco le precauzioni suggerite dagli esperti, per stare al passo con la moda. Senza fare danni.

Stiletto

Femminilità, fascino, seduzione: il tacco a spillo è questo e molto altro ancora. Ma il rischio è che lo stiletto, soprattutto se montato su calzature a punta stretta, provochi un’infiammazione delle articolazioni dei metatarsi e modifichi la postura, poiché costringe a camminare spostando il bacino indietro e accentuando la normale curvatura lombare. In più si rallenta il ritorno venoso con conseguenti gonfiori delle gambe e senso di pesantezza.

Il consiglio? Indossate i tacchi a spillo solo per una serata speciale, ma evitateli se dovete stare a lungo in piedi. Le scarpe a punta stretta, poi, se calzate per molte ore, possono deformare l’alluce.

Suola basculante

Un vero must della moda degli ultimi anni: sneackers e sandali dalla suola curva, pubblicizzata come in grado di migliorare la postura e l’equilibrio favorendo un esercizio di tonificazione della muscolatura. In effetti la loro forma obbliga il corpo a un lavoro continuo per cercare l’equilibrio, ma proprio questa caratteristica provoca una sollecitazione ripetuta che si può tradurre in uno stress delle strutture neuromuscolari e nell’infiammazione del nervo sciatico.

Utilizzatele pure, ma per poche ore al giorno e solo su terreni piani e non accidentati.

scarpe giuste fascino del tacco

Ballerine

Croce e delizia delle trend-setter: la ballerina spopola da anni, anche se non piace a ortopedici e posturologi. Camminando, infatti, si estende eccessivamente il tendine di Achille, che può infiammarsi e provocare una fascite plantare. L’assenza del tacco impedisce la naturale flessione del piede e non permette una buona circolazione venosa.

D’accordo, sono un must-have di stagione, ma evitate di portarle tutto il giorno e alternatele a scarpe con tacco medio.

Infradito

Comode, fresche, di stoffa, pelle, decorate, sono le scarpe dell’estate. Ma con qualche riserva, perché il piede è libero di respirare ma le distorsioni sono in agguato, soprattutto quando si indossano modelli privi di cinturino alla caviglia. In più possono provocare stiramenti delle dita dei piedi che, per evitare lo scivolamento in avanti, vengono contratte frequentemente.

Limitatene l’uso a occasioni in cui non dovete camminare molto ed evitatele se dovete muovermi su terreni scoscesi e sconnessi.

fascino del tacco

Istruzioni per l’uso

Per rimediare a una giornata trascorsa indossando calzature di tendenza, ma poco adatte al benessere dei piedi, in casa camminate scalze. Tre volte a settimana fate un pediluvio alternando acqua calda e fredda, per rilassare la muscolatura e riattivare la circolazione e passate la pietra pomice per eliminare la pelle secca. Aggiungete all’acqua sale marino, menta e lavanda, per rinfrescare e combattere la sudorazione. Quindi massaggiate i piedi con una crema idratante in modo da prevenire callosità e duroni.

Una volta al mese fate un’accurata pedicure, avendo cura di tagliare le unghie con un disegno squadrato.

Tratto da leiweb.it