Passeggiare nel verde fa bene alla salute

Passeggiare nel verde fa bene alla salute. A piedi nudi nel parco? Non serve. Basta una bella passeggiata tradizionale, con le sneakers o le scarpe con cui vi sentite più comodi. Tutto il resto viene da sé:

il contatto con la natura che possono dare quattro passi in una villa o comunque nel verde ha una tale efficacia terapeutica da temere pochi rivali.passeggiare

Vita all’aria aperta, solo benefici

A sostenere che trascorrere del tempo in mezzo alla natura è necessario per il proprio benessere fisico e mentale è uno studio realizzato dai ricercatori statunitensi della University of Illinois, guidati da Frances “Ming” Kuo. Gli esperti americani hanno incrociato i dati di diversi studi realizzati negli ultimi anni in cui si cercava di capire se, effettivamente, la vita all´aria aperta e a contatto con la natura procurasse davvero benefici a corpo e mente. Il risultato? L´accesso agli ambienti naturali migliora le funzioni cognitive, l´autodisciplina e aiuta a controllare gli impulsi, contribuendo a una migliore salute mentale; al contrario, la non frequentazione di spazi verdi è legata a deficit di attenzione, a iperattività e a più alti tassi d´ansia e di depressione.

Meno verde uguale più problemi

Ambienti circondati da alberi ed erba favoriscono inoltre il recupero fisico e psicologico post-operatorio, aiutano a mantenere elevati livelli di attività sportiva e migliorano il funzionamento del sistema immunitario; per contro, invece, gli ambienti meno “verdi” sono associati a maggiori tassi di obesità infantile, a percentuali più alte di malattie cardiovascolari e a più alta incidenza di mortalità.
E, come se non bastasse “in ambienti poco verdi si riscontrano tassi più elevati di aggressività e violenza, anche dopo l´aggiustamento dei risultati per reddito e altri fattori. Chi, invece – conclude Kuo – vive a contatto con la natura è più generoso e socievole. Percepisce maggiormente i legami di vicinato, sente un più forte senso di comunità e di fiducia reciproca ed è più disponibile ad aiutare gli altri”.

Passeggiare Nel Verde
Gli studi precedenti

Che la natura avesse un’efficacia terapeutica era parso chiaro anche ai ricercatori dell´ateneo di Rochester che lo scorso anno, in uno studio che ha guadagnato le pagine della rivista scientifica “Journal of Environmental Psychology”, avevano dimostrato come stare a contatto con la natura sia un vero e proprio antidoto alla depressione, in grado di accendere buonumore e vitalità. Un toccasana per il corpo e la mente.
Secondo gli esperti, per cambiare il corso di una brutta giornata e fare il pieno di energia positiva basta davvero poco: appena 20 minuti in mezzo al verde per far lievitare i livelli di vitalità.

Il contatto con la natura combatte ansia e depressione, aumenta l’autostima, potenzia il cervello, aiuta il sistema immunitario