Viaggi a Cinque Terre itinerari spiagge paradiso in Liguria

Viaggi a Cinque Terre itinerari spiagge paradiso in Liguria. Vicinissime alla costa, le valli delle Cinque Terre si spingono fin verso il mare, creando uno spettacolo unico.

Viaggi-a-Cinque-Terre

Viaggi a Cinque Terre itinerari spiagge paradiso in Liguria

Sono ancora piuttosto isolate e raggiungibili tramite una linea ferroviaria (Pisa-Genova), ma anche in auto. Da un lato questo garantirebbe il mantenimento dell’equilibrio e delle bellezze che verrebbero altrimenti compromesse. Da segnalare sulla costa la presenza di falesie a strapiombo, deliziose spiaggette, baie ed anche grotte in mezzo agli scogli. Le 5 Terre sono un tratto di costa dall’immenso valore paesaggistico caratterizzato da formazioni rocciose che cadono a picco sul mare, da piccole e frastagliate calette e da siti marini tra i più importanti del Mediterraneo.

In un contesto del genere è semplice capire perchè le Cinque Terre sono uno degli itinerari preferiti dai viaggiatori nell’ambito delle offerte last minute di Agosto proposte dai principali tour operator.

Il Parco Nazionale delle 5 Terre che fu istituito nel 1999 garantisce la tutela di questo ambiente naturale così bello e delicato mantenendo intatta la bellezza nel tempo attraverso una costante opera di monitoraggio dell’impatto turistico.

Viaggi A Cinque Terre Itinerari Spiagge Paradiso In Liguria

Viaggi A Cinque Terre Itinerari Spiagge Paradiso In Liguria

Ovviamente uno degli aspetti di maggior interesse che spinge tantissimi visitatori a passare alle 5 Terre le proprie vacanze estive è la bellezza del mare e i tantissimi siti di immersione considerati tra i più belli di tutto il Mediterraneo.

In particolare ti segnalo la Secca della Pineda e la Secca delle Aragoste, due siti piuttosto impegnativi e quindi riservati a sub esperti, e la Via dell’Amore e la Franata di Corniglia, riservata, invece, anche ad un pubblico più amatoriale.

Ma il mare non è l’unica bellezza di questo straordinario contesto naturale; per gli amanti del trekking, infatti , sono molti i sentieri di grande fascino da poter esplorare (alcuni dei quali percorribili anche in bici) e in particolare ti consiglio il Sentiero Azzurro e la Via dei Santuari.

Le strutture turistiche che puoi prenotare per passare Agosto alle 5 Terre sono tante e varie così da accontentare tutti i gusti e le esigenze: si va dagli agriturismi immersi nella natura agli hotel e b&b nei piccoli borghi del territorio.

Monterosso Al Mare

Monterosso Al Mare

MONTEROSSO AL MARE E’ il maggior centro delle Cinque Terre ed è il solo che pur conservando un nucleo di case antiche, abbia creato un nuovo quartiere con alberghi e graziose abitazioni. Il paese è compreso tra due insenature, popolate di case, uliveti, piante di limoni, vigneti e terminanti con una spiaggia. La zona nuova si affaccia sulla conca di Fegina; qui in estate la spiaggia è affollata di bagnanti. L’antico borgo dei pescatori è invece raccolto attorno alla spiaggia di Marina Piccola. Troviamo inoltre la caratteristica Passeggiata delle Agavi, che prende il nome dalle piante che adornano i lati della strada. Da visitare per l’importante interesse artistico la chiesa parrocchiale dedicata a San Giovanni Battista risalente al tredicesimo secolo e caratterizzata da una particolare facciata a strisce di marmo bianco e nero. Dal paese, attraverso una strada pedonale, si raggiungono il convento dei cappuccini (1600) e l’antico castello dei Fieschi.

 

Vernazza

Vernazza

VERNAZZA  Vecchio borgo dalle fiere tradizioni marinare, caratterizzato da una pittoresca, piccola baia, dominata da un drupo roccioso e da due antiche torri. Le case variopinte, abbarbiccate sulla scogliera sono raccolte attorno alla piazza principale. Vernazza mantiene l’antico aspetto medioevale; al tramonto da qui come da altri paesi, partono i pescherecchi che all’alba poi rientrano carichi di pesce. La piccola spiaggia è dominata dalla Chiesa dedicata a Santa Margherita di Antochia, in stile gotico ligure risalente agli inizi del 1300. Il campanile è caratterizzato da una cupola a forma ottagonale. Altra caratteristica della località è la “Grotta del Diavolo”, ampio antro forato sul fondo che permette alle onde del mare, in caso di burrasca, di raggiungere il paese.

 

Corniglia

Corniglia

CORNIGLIA  E’ la sola località delle Cinque terre posta su un alto pianoro coltivato a vigne ed ulivi. Famosi poeti come il Boccaccio e Carducci hanno decantato più volte questo paese soprattutto per il suo vino squisito ovvero la Vernaccia. L’accesso al paese è consentito tramite una ripida scalinata. Nella zona circostante è molto praticata la pesca subacquea. Da vedere la Chiesa parrocchiale di San Pietro costruita su i resti di una struttura antecedente all’anno 1000. Si conservano inoltre i ruderi di una rocca sorta durante il periodo della Repubblica di Genova.

 

Manarola

Manarola

MANAROLA  Caratteristico centro vivace e colorato, con le case arroccate su uno sperone che emerge dritto dal mare.
Vi è una piccola cala dove sostano le barche, scavata nella roccia. Il borgo è raccolto in una piccola valle dai fianchi molto ripidi. Le colline circostanti sono coltivate a vigneti che producono un vino dal nome curioso ovvero Sciacchetrà (schiaccia e tira). Da vedere la chiesa di San Lorenzo (prima metà del 1300) e il santuario della Madonna della Salute. Ogni anno il 15 agosto si tiene una mostra di pittura dedicata alle Cinque Terre.

 

Riomaggiore

Riomaggiore

RIOMAGGIORE E’ un vecchio borgo adagiato in una splendida valle tutta coltivata a vigneti. Prende il nome dal ruscello che scende lungo un profondo canalone per sfociare in una piccola spiaggia. Il paese è caratterizzato da terrazze in fiore e da vie strette poste in salita che si alternano a scalinate in pietra spesso animate dalla presenza dei visitatori. La piccola spiaggia e il bel mare limpido fanno di questa località il luogo ideale per vacanze in relax. Da visitare la chiesa di San Giovanni Battista risalente al quattordicesimo secolo. Attraverso una mulattiera ed una scalinata si può raggiungere il santuario di Montenero costruito nel periodo in cui avvennero le immigrazioni dalla Grecia. Molto suggestiva è la famosa Via dell’Amore, caratteristica passeggiata scavata nel vivo della roccia e a strapiombo sul mare, che collega Riomaggiore a Manarola.


Portovenere

Portovenere

PORTOVENERE  Sorge all’estremità occidentale del Golfo di La Spezia; è un centro turistico incantevole, dalla bellezza suggestiva. Le sue case alte e multicolori, si affacciano sul porticciolo rispecchiandosi nelle acque limpide. Le abitazioni che danno sul mare avevano una funzione di difesa contro le scorrerie dei pirati. Infatti nel MedioEvo sotto il dominio della repubblica di Genova, l’abitato venne fortificato con mura e castello. Degna di particolare attenzione la chiesa gotica di San Pietro, caratteristica per le strisce bianche e nere, posta su un promontorio roccioso dove la vista spazia sulla vastità del mare. Ai piedi della chiesa, c’è una piccola grotta dedicata al poeta Byron che pare amasse rifugiarsi qui durante i suoi periodi di soggiorno.  Il 17 agosto si festeggia la Madonna Bianca, patrona del paese e protettrice dei naviganti. Altre visite interessanti sono quelle alla chiesa romanica di San Lorenzo e al castello, ricostruito sui resti di un’antica fortezza.