Vacanze e viaggi a Barcellona storia arte o divertimento

Barcellona

Vacanze e viaggi a Barcellona storia arte o divertimento Vacanze e viaggi a Barcellona storia arte o divertimento città moderna e antica, che permette di visitare e vedere stili diversi di architettura, dal gotico catalano alle

espressioni del Modernismo di molti palazzi, dove l’ accostamento tra un vecchio e nuovo convive in una fantastica armonia.  Barcellona è una delle città della Spagna più affascinati per chi ama un viaggio dove coniugare storia e arte o per chi ama solo il divertimento. Barcellona è raggiungibile in 1 ora e mezzo di volo da Roma o da Milano, quindi Barcellona è un viaggio-vacanza ottimo anche per i weekend. Le tante offerte di voli Low Cost verso Barcellona hanno portato negli ultimi anni ad un incremento dei turisti, portando Barcellona tra le mete più gettonate della Spagna. Un viaggio in Spagna senza visitare Barcellona significa rinunciare alla Catalogna, una regione con costumi, arte, storia, e lingua diversa dalla Spagna che siamo abituati a conoscere.
Barcellona è un città moderna e antica, che permette di visitare e vedere stili diversi di architettura, dal gotico catalano alle espressioni del Modernismo di molti palazzi, dove l’ accostamento tra un vecchio e nuovo convive in una fantastica armonia. Barcellona offre non solo arte, ma offre anche una cucina spagnola diversa e fantasiosa e un’ animatissima vita notturna.

COME MUOVERSI E SPOSTARSI A BARCELLONA
Per visitare Barcellona e le sue bellezze si può ricorrere al taxi o (ancora meglio) noleggiare la bicicletta e vivere on the road le bellezze della città attraverso le sue piste ciclabili presenti in tutta Barcellona.
La metro è il modo più veloce per spostarsi da un punto all’ altro di Barcellona ed è aperta dalle 5 alle 24 nei feriali e dalle 5 alle 2 nei festivi. La metro è composta da 5 linee che collegano 100 punti diversi della città. Nel caso in cui la metro non raggiungesse un posto preciso Barcellona, la città permette tranquillamente di muoversi con i Bus (autobus) o tram che circolano dalle 5 alle 24 senza sosta.

spanish-course-barcelona
ITINERARIO VIAGGIO A BARCELLONA: cosa visitare e cosa vedere a Barcellona
Gli itinerari di viaggio imperdibili di Barcellona sono:
LE OPERE DI GAUDI’: il maestro del modernismo che ha realizzato progetti grandiosi; Gaudì ha trasformare Barcellona in un vero e proprio teatro d’ arte.
Alcune opere imperdibili di Gaudì sono:
– La maestosa “Sagrada Familia“, chiesa fantasiosa dai risvolti misteriosi:
– la curvilinea “Casa Pedrera“, palazzo attualmente abitato ma considerato un’ opera d’ arte a tutti gli effetti;
– la città giardino “Parc Güell“, visione futurista di Guadì di un nuovo quartiere residenziale di Barcellona che è stato trasformato in un parco dopo la sua morte ed è oggi considerato nel mondo un’ opera d’ arte imperdibile;
– “Fontana Magica“, disegnata nel 1929 da Carles Buigas sulla Collina del Montjüc, fontana dove il turista può godersi uno spettacolo di colori e d’acqua scanditi dal ritmo di una musica di sottofondo
– il fantasioso e originale villaggio Olimpico costruito per le olimpiadi del 1992 che si affaccia sul mare mediterraneo;
Palau de Musica, un edificio modernista con cupola ricoperta da vetri istoriati;
– la “Cattedrale” nel quartiere gotico dove è possibile visitare la cappella del Santissimo Sacramento e la cripta con il sarcofago di Santa Eulalia patrona della città di Barcellona;
– “Palau Reial Maior“, edificio sede dei sovrani di Aragona e Castiglia.

DOVE DORMIRE A BARCELLONA: costi hotel, pensioni e ostelli
Per chi vuole visitare le bellezze di Barcellona è importante alloggiare e pernottare negli hotel o negli ostelli del centro, utili per muoversi a piedi nel centro storico della città gustando a pieno l’ aria di Barcellona.
A Barcellona potrete dormire in ostelli e Hotel a 1 o 2 stelle puliti e a prezzi contenuti 40-50 euro a notte oppure, per i più esigenti, potrete pernottare in affascinanti Hotel e residenze (3-4 stelle o più) con una spesa che oscilla dai 150 ai 300 euro a notte.

COSA MANGIARE A BARCELLONA: la Cucina Catalana e i piatti tipici di Barcellona
Viaggiare significa anche gustare la cucina tipica del luogo dove si va in vacanza. La Cucina spagnola di Barcellona è una cucina ricca e variegata. I piatti tipici di Barcellona sia di pesce che di carne o vegetariani sono conosciuti in tutta la Spagna.
Tra i piatti tipici di Barcellona da non perdere c’è senz’ altro la Paella, è il piatto più conosciuto di tutta la Spagna, l’ origine di questo piatto è proprio Barcellona (così si vantano i Catalani!) e in questo piatto il riso incontra i sapori del mare e i sapori della terra.
Le varianti di Paella sono tante quindi fatevi avanti e gustate tutte le possibili combinazioni. Da assagiare anche:
– Le zuppe di pesce (suquet de peix)
– Le insalate di Mare (zarzulea de marisco)
– Le grigliate di pesce (farrillada)
– Cipolle al Forno (calçots)
– Salsiccie (butifarra)
– Tagliere con proscutto crudo e salami vari
– Coniglio al Rhum
– Anatra con i cavoli
Tra le salse variegate da assaggiare ci sono:
– l’ allioli (aglio, olio),
– samfaina (melanzane e peperoncino)
– “sofregit” (con cipolla fritta, pomodori, aglio)
I dolci Catalani di Barcellona che potrete degustare sono:
– la crema di formaggio e miele dolce chiamato “mel i matò”
– la famosa “crema Catalana” già conosciuta in italia (crema pasticcera ricoperta di croccante caramello)
– la frutta secca o disidratata accompagnata da crema di formaggio o gelato chiamata “Music”.