Il perdono: Metafora di piatto rotto

Il perdono

Il perdono: Metafora di piatto rotto. Quando facciamo degli errori, quando abbiamo torto o quando agiamo scorrettamente, sarebbe normale ad assumersi la responsabilità per la situazione e chiedere scusa. Tuttavia, questa semplice azione è spesso molto difficile per alcune persone, a volte può essere vista come un segno di debolezza. Invece, chiedere perdono rappresenta il rispetto, il coraggio e la crescita personale. Dobbiamo prendere i nostri errori e imparare da loro a parlare della nostra evoluzione con le persone.

Riflessione.

Il primo passo è quello di pensare a quali fossero gli errori che abbiamo fatto e perché lo abbiamo fatto. Supponendo che hai fatto un errore è un atto di coraggio riflettere.

Possibili soluzioni.

Pensate a come sarebbe stata la tua reazione e come avresti potuto gestire la situazione. Ascoltare e rispettare l’altra persona sono le chiavi per una buona comunicazione.
Non lasciate passare il tempo. Se hai capito che hai fatto un errore, non aspettare troppo tempo per invertire la situazione. È possibile riconoscere la situazione per risolverla presto.

Il perdono Metafora di piatto rotto
Funziona.

Parlate con la persona, dirle quello che accaduto e ammetti il tuo errore, mostrare te stesso sincero e pentito della situazione. Dite come sarebbe stato il modo migliore per risolvere la situazione.
Evitare di inventarsi le scuse. Non cercare di andare in situazioni esterne, quando si è fatto l’errore si deve ammettere e chiedere scusa.
Perseveranza.

Molte volte, il nostro errore è stato troppo doloroso per l’altra persona, in modo che possa essere difficile perdonare immediatamente. Ma perché si dovrebbe rinunciare, è necessario essere persistente e sincero con le tue scuse.
Imparare dagli errori. È necessario imparare dagli errori, e cercare di non ripeterli. Esercizi di riflessione e una buona comunicazione , contro tali situazioni.