Dieta e alimentazione in anemia

Dieta e alimentazione in anemia ,le donne ne soffrono tanto quanto 20 volte più spesso degli uomini. La colpa per questo in molti casi è di sostenere pesanti periodi mestruali, stanchezza e gli errori dietetici (l’uso di diete restrittive, raggiungendo per difetto di cibo). Se il medico vi trova con anemia, prescrivere farmaci da prescrizione. Sarà  bene inoltre arricchire il menù di sostanze ematopoietiche. Che cosa si dovrebbe mangiare per migliorare i risultati?

Dieta in anemia

Quali sono le evidenze di malattia?

Essere non in forma, notte d’insogna, malattia di un bambino o carico di lavoro per minare correttamente la sua forza. Se, tuttavia, non ci si dà energia e riposo, si commincia a  di sentire palpitazioni e la lingua in fiamme, fare una visita dal medico. Tutti questi sintomi possono essere segni di anemia (anemia). A conferma di ciò, è necessario fare la conta ematica. L’abbassamento del livello di emoglobina inferiore a 12 g / dl nelle donne e 13.5 g / dl negli uomini da la conferma la diagnosi.

Farmaci e molto altro

L’anemia è spesso causa di carenza di ferro, ma non sempre. Emoglobina bassa può essere dovuta ai bassi livelli di acido folico e vitamina B12 nel sangue. Nel trattamento dell’anemia si utilizzano i  farmaci da prescrizione (oligoelementi e vitamine in dosi elevate). È inoltre necessario  un tale cambiamento nella dieta che contribuirà a migliorare il tuo sangue.

Prescrizione per l’anemia – ferro

Menu persona che soffre di anemia deve abbondare di elementi ematopoietici – ferro e vitamina maggior parte di essi si trova in B.:
* La carne rossa
* Le frattaglie (sono molto grassi, quindi non si può mangiare solo una volta alla settimana)
* Pesce (in particolare sardine, pesce azurro)
* I cereali integrali
* Le uova
* Broccoli
* Le albicocche secche
* I Legumi

Come moltiplicare i benefici della dieta in anemia?

Per assorbire il ferro bene, il cibo dovrebbe finire nel corpo in una determinata maniera.
* I Piatti di carne, provare a condirli con verdure e frutta ricchi di vitamina C (come peperoni, cavoli di Bruxelles, ribes, kiwi, prezzemolo). Vitamina C aumenta l’assorbimento del ferro tre volte!
* Limitare caffè e tè, perché contengono sostanze che inibiscono l’assorbimento del ferro.
* Non combinare nel lo stesso pasto i alimenti ricchi di ferro e calcio (per esempio non mangiare i formaggi assieme con la carne) – questi componenti  sono in concorrenza tra di loro.

Esempio di menù della dieta in anemia

Colazione: panino con prosciutto, succo d’arancia;
Seconda colazione: insalata con broccoli, peperoni e uova;
Pranzo: zuppa di fagioli, arrosto di manzo, insalata mista;
Cena: grano saraceno, un pezzo di salmone, peperone rosso arrostito.