Cellulite combatti con un auto massaggio

Cellulite combatti con un auto massaggio 20 minuti al giorno, sia fondamentale per eliminare gli inestetismi dovuti all’accumulo di grasso e di ritenzione idrica.Studi recenti dimostrano come un buon massaggio, di almeno 20 minuti al giorno, sia fondamentale per eliminare gli inestetismi dovuti all’accumulo di grasso e di ritenzione idrica, primo fra tutti, l’odiata cellulite.

auto massaggio per cellulite

Praticato fin dai tempi più antichi, il massaggio è in grado di assicurare benessere fisico e psicologico, poichè rilassa i muscoli, aiuta il fisico a scaricare tensione e stress accumulati durante la giornata, appaga sensi e stimoli mentali.

Quando non abbiamo la possibilità di recarci presso un centro estetico e non abbiamo nessuno a disposizione che possa “prestarsi”, possiamo comunque godere dei suoi benefici effetti, imparando la giusta tecnica per un automassaggio, che potrà essere un valido alleato per contrastare la cellulite.

Attraverso movimenti adeguati siamo, infatti, in grado di combattare il fastidioso ristagno di liquidi nell’interno coscia, pancia e glutei, possiamo riattivare la microcircolazione e favorire il giusto assorbimento di creme idratanti e prodotti anticellulite.
Ecco, dunque, le mosse giuste per effettuare un massaggio anticellulite efficace e vincente nella prova costume.
1.E’ ottima abitudine eseguirlo dopo la doccia, quando il nostro corpo è rilassato, predisposto alle carezze del nostro massaggio e la pelle è perfettamente pulita, anche grazie all’utilizzo quotidiano di uno scrub delicato.

2. Se riuscite, durante la doccia utilizzate per almeno 10 minuti getti di acqua fredda direzionati su gambe e glutei: ciò stimolerà la microcircolazione, rendendo i tessuti più tonici ed elastici.

3. Il massaggio deve utilizzare movimenti lievi, mai troppo energici ed invasivi. Per far scorrere meglio le mani sulle zone da trattare, si può utilizzare olio di mandorle o una crema idratante della profumazione che più si preferisce.

4. Per gambe e cosce, il massaggio deve sempre partire dal basso verso l’alto, perchè in tal modo si richiama la linfa e la circolazione sanguigna dalle estremità verso il centro, dove le tossine possono essere più agevolemente smaltite.
A tale proposito, può essere utile eseguire il massaggio con le gambe leggermente sollevate.

5. Cingere con le due mani la caviglia e, attraverso una leggera pressione, risalire la gamba fino all’attaccatura della coscia all’inguine.
Insistere, in particolare nella zona dei polpacci e delle ginocchia.

6. Sulle cosce, sollevare una porzione di pelle e formare una piega; con le dita delle mani tirare le estremità in senso opposto.
Ripetere l’operazione su tutta la coscia e dove la cellulite è più evidente.

7. Strofinare tutta la gamba con il palmo delle mani aperte, eseguendo movimenti circolari e leggeri come carezze, che procedono sempre dal basso verso l’alto.

8. Con i pugni chiusi, sfruttando la superficie ruvida delle nocche, esercitare delle piccole pressioni sulle cosce, energiche ma non dolorose.

9. Con le mani aperte dare degli schiaffetti leggeri lungo tutta la gamba, così da consentire la riattivazione della circolazione.

10. Ultimare il massaggio con delle carezze morbide e delicate, che permettono il rilassamento dei tessuti e consentono alla nostra crema da massaggio di essere assorbita completamente dalla cute.