Kiwi frutto della salute

Kiwi frutto della salute è uno dei frutti più sani elevata quantità di fibre, vitamine, minerali vera miniera di polifenoli. Tre kiwi per abbassare la pressione.

Lo dice uno studio presentato durante la consueta riunione dell’American Heart Association che si è svolta a Orlando, in Florida. Si tratta di una ricerca del Mette Svendsen University Hospital di Oslo, che ha evidenziato come il consumo di tre kiwi al giorno comporti un calo immediato della pressione sanguigna.

kiwi

Kiwi

L’analisi ha coinvolto un totale di 118 soggetti con un’età media di 55 anni e una leggera ipertensione. La prima metà del gruppo ha integrato la propria dieta con l’aggiunta di tre kiwi, mentre il gruppo di controllo si è affidata alle proprietà della mela. Alla fine della sperimentazione, i medici hanno verificato una maggiore efficacia da parte del kiwi, dovuta alla luteina, sostanza dalle proprietà antiossidanti. Il beneficio per i soggetti che consumavano i kiwi in termini di pressione sanguigna sistolica era pari a 3,6 millimetri di millimetri di mercurio in meno rispetto agli altri.
Il kiwi è un frutto originario della Cina ma ormai reperibile sui banchi dei nostri supermercati per tutto l’anno. L’Italia ne è infatti diventata il primo produttore mondiale.
Il frutto sembra essere un vero toccasana per la salute. La sua polpa soda, dolce e acidula contiene infatti più vitamina C di limoni, arance e peperoni. È poi ricco di potassio, vitamina E, rame e ferro, notevole in esso è anche la presenza di minerali e fibre. Un mix che conferisce al kiwi proprietà antisettiche e antianemiche. Un altro studio della Teikyo University di Tokyo, i cui ricercatori ne hanno pubblicato su Biological and Pharmaceutical Bulletin il resoconto, si concentra sui livelli di antiossidanti presenti nel frutto. Ne è emerso che il contenuto globale di polifenoli è superiore a quello di ogni altro frutto e che la varietà migliore è la Gold, più ricca di antiossidanti di quella verde, più comune.
Secondo uno studio condotto dell’Università di Oslo, invece, assumere un kiwi al giorno sarebbe equivalente a prendere un’aspirina giornaliera nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, ma senza i danni collaterali all’apparato gastrointestinale che questa provoca. Questo perché il kiwi contrasterebbe l’accumulo di depositi e placche nelle arterie. Inoltre il frutto verde ha dimostrato la capacità di ridurre i livelli di trigliceridi nel sangue del 15%.
Un altro studio ha invece dimostrato che mangiare kiwi giova alla salute dei nostri occhi. Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Opthalmology, mangiando 3 kiwi al giorno si ridurrebbe il rischio di degenerazione maculare, in quanto nel frutto ci sono due sostanze benefiche: la luteina, che filtra i raggi dannosi e previene la degenerazione maculare, il glaucoma e la cataratta, e la zeaxantina che potenzia le virtù della luteina, mantenendo l’occhio giovane.
Anche l’aspetto estetico migliora grazie ai kiwi, grazie proprio alle sue vitamine antiossidanti il frutto contrasta i segni del tempo neutralizzando i radicali liberi che uccidono le cellule. Rende la pelle elastica e giovane riducendo le rughe.
Il kiwi poi dovrebbe essere assunto regolarmente anche durante la gravidanza. È infatti una fonte di folato che è un elemento essenziale per la prevenzione dei disturbi dello sviluppo del tubo neurale del feto.
E non è finita qui, l’assunzione dei kiwi fornisce anche un aiuto per gli uomini con problemi di impotenza. I suoi livelli di amino arginina sono infatti efficaci nell’aiutare chi ha di questi problemi.
Insomma mille qualità racchiuse in un piccolo frutto, da considerare un vero alleato per la salute di tutto l’organismo.