Il peperone per alimentazione e salute

Il peperone per alimentazione e salute. E’ la bacca grossa e carnosa prodotta da una pianta, il Capsicum annum, appartenente alla famiglia delle Solanacee.  I frutti del peperone dolce da tavola possono essere di colore rosso, giallo o verde.

peperone-capsicum-annuum1

Numerosi studi hanno posto molta attenzione ai potenziali effetti antitumorali del peperone. Infatti gli estratti di quest’ortaggio hanno inibito la formazione e l’azione di alcuni composti cancerogeni quali le nitrosammine, inoltre, uno studio ha dimostrato che il consumo di peperoni e di altre verdure può ridurre il rischio di contrarre tumore al cervello, probabilmente causato proprio dalle nitrosammine. Gli antiossidanti contenuti nei beveroni, tra cui la vitamina C e i carotenoidi, potrebbero in parte spiegare i risultati di cui sopra. Una discreta presenza di betacarotene, un antiossidante precursore della vitamina A, conferisce inoltre proprietà antiinfettivo e e disintossicanti al peperone, stimolando la rigenerazione della pelle e delle mucose e ritardando l’invecchiamento cellulare. Infine, il contenuto di vitamina K antiemorragica e dei flavonoidi contribuisce a mantenere in buono stato le vene e i capillari.

Si conoscono 2 tipi di peperone quello dolce e quello più piccante; la capsicina è il principio attivo piccante del peperone e viene misurata con la scala Scoville, che nel peperone dolce va da zero a 500 unità, mentre nel peperoncino più piccante si raggiungono le 300.000 unità. Dai peperoni dolci, privati dei semi,  fatti essiccare e polverizzati, si ottiene la paprica, una spezie e a benefici effetti sul sistema nervoso e sul cervello.

Ma vediamo cosa contiene il peperone:

  • Kcal/100 g: 22
  • grassi: 0,3 g
  • proteine: 0,9 g
  • glucidi: 4,2 g
  • fibre: 1,9 g
  • colesterolo: 0
  • vitamine: Tiamina o vitamina B1 0,05 mg; riboflavina o vitamina B2 0,07 mg; niacina o vitamina B3 0,50 mg; acido folico o vitamina B9 24 mcg; vitamina A 139 mcg; vitamina C 151 mg
  • sali minerali: sodio 2 mg; potassio 210 mg; ferro 0,7 mg; calcio 17 mg; fosforo 28 mg; zinco 02 mg

Il peperone fortifica i vasi sanguigni, è antiinfettivo, stimola l’appetito, protegge da invecchiamento precoce, dai tumori e dalle malattie cardiovascolari. Una porzione di 50 g di peperoni crudi contiene più di 70 mg di vitamina C, il 75% della razione giornaliera raccomanda.

Usi clinici del peperone

  • Per usufruire delle benefiche proprietà del peperone: in estate mangiarne almeno 50 g al giorno, preferibilmente crudo,  in insalata, oppure preparare un “Gazpacho” (una zuppa fredda di origine spagnola a base di verdure crude, si ottiene frullando pomodori, peperoni, cipolle, cetriolo, paprica e olio extravergine d’oliva)

Preparazione di un cataplasma di peperone per rivitalizzare e ringiovanire la pelle:

  • frullare una falda di peperone rosso e una di peperone giallo ben pulite e private di filamenti semi
  • unire 2 cucchiai di yogurt intero e 2 cucchiai di argilla in polvere
  • frullare ancora il tutto
  • versare il composto fra 2 garze spesse e applicar il cataplasma sul viso escludendo occhi e bocca
  • eliminare dopo 15 minuti e picchiettare l’acute con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua di salvia o di rosmarino, che si può trovare in erboristeria