Il Mirtillo per alimentazione e salute

E’ una piccola bacca globosa, ricca di succo, di un arbusto la cui varietà più nota, è il mirtillo nero (Vaccinium myrtillus). Il mirtillo è in grado di migliorare la visione notturna, infatti esso facilita

mirtillo

la rigenerazione della rodopsina, che è il pigmento retinico essenziale per la visione in condizioni di scarsa luminosità. Il mirtillo anche un’azione protettiva sui vasi venosi dovuta a gli antociani presenti, che si sono dimostrati capaci di inibire l’attività di alcuni enzimi in grado di distruggere il collagene ed il tessuto elastico indebolendo le pareti dei vasi sanguigni.inoltre, gli antociani agiscono positivamente sulla parete dei vasi sanguigni dannosi, diminuendo il livello delle glicoproteine in essa accumulate, e favorendo così la normalizzazione della resistenza e della elasticità delle pareti dei vasi. Recentemente si è scoperto che gli antociani del mirtillo impediscono l’adesione dei colibacilli alla parete dell’intestino e della vescica, per tale motivo il mirtillo ha effetti antidiarroici  e disinfettanti delle vie urinarie.

Le varie specie di mirtillo

  • mirtillo nero: per la presenza di antociani il mirtillo nero rafforza la microcircolazione e tonifica i capillari
  • mirtillo rosso: per la presenza dei flavonoidi, il mirtillo rosso ha una valenza estrogenica, utile nei disturbi vaginali e cutanei, nell’alterazione dell’umore, nelle vampate della menopausa e nell’ osteoporosi, perché aiuta una maggiore assimilazione del Ca.

Ma vediamo cosa contiene il mirtillo

  • Kcal/100 g: 25
  • grassi: 0,2 g
  • proteine: 0,90 g
  • glucidi: 5,10 g
  • fibre: 2,1 g
  • colesterolo: 0
  • vitamine: Tiamina o vitamina B1 0,02 mg; riboflavina o vitamina B2 0,05 mg; niacina o vitamina B3 0,50 mg; acido folico o vitamina B9 6 mcg; vitamina A 13 mcg; vitamina C 15 mg
  • sali minerali: sodio 2 mg; potassio 160 mg; ferro 0,7 mg; calcio 41 mg; fosforo 31 mg; zinco 0,2 mg

Il mirtillo ha proprietà antiinfiammatorie, astringenti, antisettiche, protettrici dei capillari della retina, antidiabetiche. Il mirtillo migliora la visione notturna ed è utile in caso di mal di gola, raffreddore, gengive che sanguinano, emorroidi, gambe stanche e pesanti, cistiti e coliti.

Usi clinici del mirtillo

  • Per la salute degli occhi e della vista: bere regolarmente il succo di mirtillo in ragione di mezzo bicchiere al giorno per almeno 2 mesi
  • Capillari fragili e couperose: bere il succo di mirtillo come indicato nel punto precedente, ma questa volta per 4 mesi. Può anche essere utile, in questo caso, il consumo diretto delle bacche da 50 a 100 g al giorno.
  • Cellulite, ritenzione idrica, cistiti ricorrenti, colite: bere 4 cucchiai di succo di mirtillo al giorno per 4 mesi

Preparazione di una maschera di rossore di mirtilli neri:

  • schiacciare alcuni mirtilli freschi dopo averli lavati ed asciugati bene
  • applicare sul viso per una ventina di minuti
  • eliminare la maschera delicatamente con acqua tiepida
  • poi tamponare l’acute con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua di amamelide o di calendula