Segreti bellezza pori pelle secca o grassa brufoli punti neri

punti-neri

Segreti bellezza pori pelle secca o grassa brufoli punti neri, questa pelle cosi ben difesa, cosi resistente e impermeabile è cosparsa di “orifizi” (pori) microscopici.

Certi sono invisibili ad occhio nudo; è dagli orifizi delle ghiandole sudoripare che scorre il sudore: i pori. Ce ne sono circa tre milioni ripartiti sulla pelle in modo irregolare (le ghiandole sono molto numerose sulle piante dei piedi). Gli altri sono gli “ostium follicolari” da dove fuoriescono i peli (peli, capelli e peluria). Questi ultimi sono chiamati impropriamente pori attraverso i quali penetreranno nella pelle le creme di bellezza ed altre sostanze per i trattamenti.

Sono innumerevoli (svariate centinaia per cm in certi punti), ma mancano totalmente sul palmo delle mani e sulla pianta dei piedi. Il follicolo pilo-sebaceo (e cosi che viene chiamato lo spazio nel quale e situato il pelo) è irrigato, nutrito da un sistema di piccole arteriole e di venuzze.

Il piccolo rigonfiamento innestato nel canale follicolare, la ghiandola sebacea, secerne una materia grassa, il sebo, incaricato sia di lubrificare i peli che di impermeabilizzare la pelle sempre mantenendo  un certo grado di acidità.

Segreti bellezza pori pelle secca o grassa brufoli punti neri pertanto, tutto il segreto del funzionamento della pelle risiede, praticamente, in queste piccole ghiandole, i pori: se la fuoriuscita del sebo diminuisce, la pelle diventa secca, rugosa, alcalina; se la secrezione aumenta ecco che diventa grassa, seborroica. Se è troppo fluido, la pelle diventa lucida e grassa. Se è troppo spesso tappa il follicolo con un piccolo cumulo di grasso che si trasformerà in brufolo bianco. Se questo brufolo bianco si ossida diventa un “comedone”, il cosiddetto “punto nero“. Se dei microbi attaccano questo piccolo cumulo di grasso, si ottiene quell’infezione tanto temuta dagli adolescenti: l’acne.